La terra trema ancora sotto le tendopoli

giovedì, 16 aprile 2009

Oggi ho sentito i ragazzi che sono rimasti sul posto. Sicuramente gli animi delle persone che vivono in “tendopoli” non si tranquillizzeranno facilmente, fino a quando le scosse di assestamento non si placheranno e la terrà smetterà di tremare sotto i loro piedi. Quando martedì siamo arrivati in paese, abbiamo subito scaricato il materiale presso la scuola elementare IV Novembre che funge da punto di smistamento delle derrate che giungono fin li. I volontari della protezione civile sono stati molto
accoglienti, così come gli abitanti del paese che abbiamo incontrato al nostro arrivo e durante l’operazione di scarico. Successivamente ho potuto visitare la piccola tendopoli che i volontari stavano provvedendo ad allargare, stendendo un manto di materiale drenante al suolo e preparando nuove tende. Da quello che ho potuto notare, i più giovani riescono a divertirsi in questa circostanza d’emergenza. Infatti, c’erano alcuni ragazzini che “scorrazzavano” allegramente per il paese ed altri che aiutavano, con lo stesso spirito, gli addetti della protezione civile a smistare il nostro carico. Purtroppo molti campi sono ancora poco organizzati e poco forniti dei beni di prima necessità. In certi casi si ricorre al razionamento del cibo e si sviluppano file chilometriche per avere “quattro maccheroni”. Senza dubbio un’esperienza formativa che dalla televisione non permea in nessun modo. Forse, questo è l’unico modo per avere un’informazione reale.

 

Mattia Guidi

 

One Response to “La terra trema ancora sotto le tendopoli”

  1. Mattia Guidi

    AGGIORNAMENTO DEI BENE NECESSARI QUI DI SEGUITO!

    POSATE, PIATTI PIANI E FONDI, BICCHIERI DI PLASTICA
    ZUCCHERO
    SALE FINO E GROSSO
    CAFFE’
    CARTA IGENICA
    TOVAGLIOLI DI CARTA
    ROTOLONI DI CARTA
    FAZZOLETTINI

    SAREBBE UTILE ANCHE UNA LAVATRICE

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.